• paintings & mixed media

    Summer 2020
  • 1

Language - Taal - Lingua

Bruno Paglialonga è nato a Foggia nel 1941 e risiede a Francavilla al Mare (Chieti, Italia). Egli è pittore, incisore, scultore, storico, critico d’arte e recensore. Ha studiato all’Istituto d’Arte di Pescara e all’Accademia di Belle Arti di L’Aquila; abilitatosi per l’insegnamento di varie discipline artistiche, ha ricoperto la cattedra di Incisione dal 1978 al 1995 e la docenza di “Tecniche grafiche speciali” presso l’Accademia di Belle Arti di Perugia (Italia) - della quale è anche “Accademico di Merito a vita” -  ed ha condotto gli annuali “Corsi Estivi internazionali di Incisione” (Calcografia, Xilografia, Litografia) tenuti dalla stessa Accademia.

Nel 1985 ha pubblicato “La Calcografia” (E. Riccitelli Editore, Pescara), un apprezzato moderno trattato tecnico, scientifico e storico riguardante l’incisione artistica, e, successivamente, i molti suoi studi monografici e saggi storici e di Araldica comparata. È del 2003 il volume “Tra emozione e ragione”, che raccoglie i propri “ex libris” incisi e corredati del commento d’autore. Una sua opera grafica exlibristica (del 1992) appartiene a “The New York Public Library”. Ha realizzato alcune cartelle di grafica artistica, ha disegnato illustrazioni e numerose grandi tavole architettoniche, si è dedicato a opere ceramiche e in bronzo.

Ha tenuto diverse mostre personali in Italia; in Europa ha partecipato su invito a Biennali, Triennali, Collettive (Polonia, Belgio, Norvegia, Germania, Svizzera, Russia, Bulgaria, Ungheria, Spagna, Olanda, Turchia, Stati Uniti d’America, Romania, ecc.).

Ha conseguito diversi “primi premi” e vari altri riconoscimenti, tra cui: Vincitore del “Premio Lubiam di Pittura, 1974”, Mantova (Italia); “Premio Speciale Accademia Ex Libris”, 1989, Bologna (Italia); “Premio SIV” al “Michetti”, 1991, Francavilla al Mare (Italia); “Menció Honorífica” di IBIZAGRAFIC ’92 (Spagna); “Medaglia d’argento”, Premio Remo Palmirani, Museo Ex Libris Mediterraneo, 2006, Ortona (Italia); al Premio Sulmona (Italia), “Targa d’argento” 2014 e 2016 e “Segnalazione di merito” 2017; “Premio alla carriera” «S. Pasquale Baylon, 2015 - Torrevecchia Teatina» (Italia); Premio di “Segnalazione” al PACI, 2015, Isernia (Italia).

Numerose sue opere sono state acquisite presso Musei italiani ed esteri e sono presenti in Collezioni. Le molte opere che ha prodotto durante la sua lunga attività artistica ed espositiva sono state presentate e recensite da numerosi critici d’arte autorevoli e di prestigio.

 

Cactus, 2008

  • Litorale 1991, acrilico e collage su carta intavolata, cm 18,5 x 36
  • Natura morta con conchiglie 1980, acquerello e china su carta, cm 17,5 x 21
  • Veduta collinare 1981, acquerello e china su carta, cm 18,7 x 25,2